Alì Mestrino, sconfitta a Salerno con l’onore delle armi

Alì Mestrino, sconfitta a Salerno con l’onore delle armi

L’Alì Mestrino a ranghi ridotti si ferma ad un passo dall’impresa alla PalaPalumbo, con la capolista Jomi Salerno (ad onor del vero in formazione altrettanto rimaneggiata) che si impone a fatica per 28-25.

Che sia una partita insolita, vista la differenza in classifica, si capisce già dai primi minuti, con Salerno (senza Lauretti Matos e con Avram e Ceklic in panchina a scopo precauzionale) che sblocca il risultato dopo 3′ e sale subito 3-1; Mestrino però non vuole passare per vittima sacrificale e risponde colpo su colpo, restando in scia alle blasonate avversarie (8-6 al 15′) nonostante due inferiorità numeriche quasi consecutive per i due minuti inflitti prima a Perin e poi a Nichifor. Nella seconda parte del primo tempo, Salerno ritrova concentrazione ed in 10′ opera un pesantissimo strappo (con Napoletano e Coppola) che permette alle ragazze di Salvo Cardaci di chiudere la prima frazione di gara sul 18-11.

Nella ripresa Salerno apre ulteriormente il divario con le gialloverdi, arrivando fino al +9 (24-15 al 42′), ma capitan Losco suona la carica e, grazie anche ad una buona intensità difensiva di tutta la squadra, trascina le compagne alla rimonta con un parziale di 0-4 che riporta Mestrino in partita (24-19 al 48′); entrambe le squadre commettono diversi errori in attacco, ma le ragazze di Diego Menin ci provano e con i contropiedi di Cazzola e Stefanelli mettono nel mirino le avversarie (27-24 al 56′). Purtroppo, nonostante alcune ghiotte occasioni, Mestrino non riesce a trovare la rete del -2 e Salerno ne approfitta, chiudendo la gara con Jokanovic e lasciando a Losco la rete allo scadere: 28-25 il risultato finale.

L’Alì Mestrino esce dunque sconfitta dalla PalaPalumbo, ma sicuramente con l’onore delle armi: le gialloverdi hanno dimostrato che, nonostante tutte le attenuanti del caso, con grinta e cuore possono tenere testa anche ad una corazzata come Salerno, e che con un po’ più di fiducia nei propri mezzi nessun traguardo è irraggiungibile.

JOMI SALERNO-ALÌ MESTRINO 28-25 (18-11)

JOMI SALERNO: Ferrari (p), Avram, Coppola 8, Jokanovic 7, Ceklic, Lamberti 1, Napoletano 8, Ferrentino, Iacovello (p), Pavlyk 3, Benincasa, Casale 1, De Somma, Santoro. All. Salvo Cardaci.

ALÌ MESTRINO: A.Cazzola 2, Costache (p), Losco 7, Marchionni, Moretti (p), Nichifor 5, Perin 1, Rauli 3, Sabbion, Stefanelli 7. All. Diego Menin.

Arbitri: Simone-Monitillo

Altri risultati: Schenna-Casalgrande 25-29, Nuova Teramo-Team Teramo 25-30; Nuoro-Ferrara rinviata al 17/11, Cassano-Conversano rinviata al 28/11.

Classifica: Salerno 24; Conversano 18; Cassano, Team Teramo 15, Casalgrande 12; Ferrara, Nuova Teramo 9; Mestrino, Nuoro 6; Schenna 0. (Conversano, Cassano, Ferrara e Nuoro una partita in meno).