Alì Mestrino, brutta sconfitta con Ferrara

Prestazione da Dr.Jekyll e Mr.Hyde per l’Alì Mestrino, che tiene il campo per 20 minuti contro l’Ariosto Ferrara per poi cedere lentamente ma inesorabilmente terreno alla più esperta formazione estense.

La formazione gialloverde sembra ansiosa di ripetere le belle prestazioni delle ultime tre partite ed inizia bene l’incontro portandosi subito sul 4-2 grazie a Pugliese, ma Ferrara non sta a guardare e recupera con capitan Soglietti e Zuin (7-7 al 15′); Mestrino resiste ancora 7′ nel corpo a corpo con le ragazze di mister Savini (11-11 al 22′) poi qualcosa si rompe nel gioco delle padrone di casa: saltano le collaborazioni difensive e gli automatismi offensivi, e Ferrara può facilmente piazzare un break di 2-7 che manda le squadre al riposo sul punteggio di 13-18.

Nella ripresa ci si attende una reazione da parte delle gialloverdi, ma per quanto si sforzino la rete difesa da Pernthaler si gonfia meno di quella di Moretti, e nonostante le prodezze di Losco e Stefanelli (quest’ultima sempre pericolosa al tiro) il divario tra le formazioni sale a 7 reti: 21-28 al 45′; se gli errori offensivi ci possono anche stare, d’altro canto purtroppo Mestrino non riesce a trovare il bandolo della matassa in fase difensiva, concedendo troppi spazi che una formazione esperta come quella ferrarese sfrutta senza tanti complimenti: Moretti prima e Lollo poi ci mettono del loro ma non possono fare miracoli se la difesa non gira come dovrebbe; negli ultimi minuti mister Menin fa ruotare tutta la panchina e cambia difesa, mossa che se non altro riesce a far recuperare 3 reti alla sua squadra, rendendo un po’ meno amaro il punteggio finale di 27-35.

Questa sconfitta non cambia di molto la posizione di Mestrino, che resta al nono posto ma vede assottigliarsi sempre di più la possibilità di raggiungere l’ottava piazza, che garantirebbe due punti in più nella fase ad orologio dei playout; comunque, inutile piangere sul latte versato: per questa settimana massima concentrazione e testa alla gara di sabato prossimo a Merano contro il fanalino di coda Schenna, ultima chiamata per la corsa all’ottavo posto.

ALÌ MESTRINO-ARIOSTO FERRARA 27-35 (13-18)

ALÌ MESTRINO: Campagnaro 1, A.Cazzola 4, F.Cazzola 1, Costache (p), Lollo (p), Losco 5, Marchionni, Moretti (p), Nichifor 3, Perin, Pugliese 4, Rauli, Sabbion, Stefanelli 9. All. Diego Menin.

ARIOSTO FERRARA: Gambera (p), Pernthaler (p), Fantini, Felisati, Brunetti, Poderi 2, De Marchi 1, Lo Biundo, Marrochi 8, Zanardi, Zuin 8, Sandri, Soglietti 10, Marchegiani 6. All. Ernani Savini.

Arbitri: Corioni-Muratori

Altri risultati: Conversano-Salerno 25-19, Casalgrande-Nuoro 30-25, Team Teramo-Schenna 36-26, Cassano Magnago-Nuova Teramo 20-19.

Classifica: Conversano 40; Salerno 36; Cassano Magnago 32; Team Teramo 24; Nuova Teramo 23; Ferrara 21; Casalgrande 20; Nuoro 17; Mestrino 12; Schenna 0.

Attachment