Serie A: al Flavioni lo scontro-salvezza, Alì Mestrino quasi all’inferno

Il peggiore degli incubi per l’Alì Mestrino si realizza alla terzultima gara del campionato, con Flavioni che vince lo scontro diretto e condanna le gialloverdi ad una retrocessione in Seconda Divisione a cui manca solo la matematica certezza.

Nel primo tempo, la gara resta equilibrata per 10′ (4-3), poi le padrone di casa aumentano il ritmo e salgono a +4 prima che due rigori consecutivi riavvicinino Mestrino (7-5 al 15′). le ragazze di mister Reghellin, nonostante vari errori al tiro, riescono a tenere la scia delle romane sfruttando anche la tattica di giocarsi le inferiorità numeriche in 6 contro 6 cambiando il portiere con una giocatrice di movimento, ma Flavioni resiste grazie a Crosta e va al riposo in vantaggio di 4 reti (13-9).

Nella ripresa mister Reghellin prova il tutto per tutto, inserendo la rientrante Losco e giocando 7 contro 6 togliendo nuovamente il portiere in fase offensiva, ma l’attacco della sua squadra è sterile e produce solo 3 reti in 15′, mentre le padrone di casa trovano con più continuità la via del goal soprattutto con Ravasz (20-12 al 45′). Mestrino riesce a scuotersi, iniziando la sua rimonta come vista in altre partite precedenti arrivando fino al -4 al 55′ (23-19), poi l’attacco gialloverde si inceppa nuovamente: a Losco e compagne resta solo la difesa a uomo a tutto campo, e Flavioni la chiude in contropiede (27-20).

Doveva essere la partita del sorpasso, è stata invece la partita che affossa le residue speranze di salvezza per l’Alì Mestrino, che nonostante la formazione ampiamente rimaneggiata (assenti per diversi motivi Nichifor, Cogo, Lucarini e l’infortunata Francesca Cazzola) è riuscita a creare molte occasioni da rete, concretizzandone però relativamente poche: con qualche goal in più forse si sarebbe assistito ad una gara diversa, ma così non è stato e Flavioni può giustamente festeggiare la sua quasi matematica salvezza. Restano comunque due partite a Mestrino per onorare fino in fondo questo campionato, poi la Società gialloverde inizierà a programmare la prossima stagione, con l’unico obiettivo di tornare immediatamente nel posto che le compete: la Serie A.

FLAVIONI CIVITAVECCHIA-ALÌ MESTRINO 27-20 (p.t. 13-9)
FLAVIONI CIVITAVECCHIA: Francesconi 5, Di Luca, Maruzzella, C.Bonamano 2, Crosta 8, Zanotto (p), Fanelli 3, Feoli, Ferretti 1, Ravasz 8, M.Bonamano, Spizzico, Politi, Spreghini (p). All. Patrizio Pacifico.
ALÌ MESTRINO: Braga (p), Campagnaro, Casetti, A.Cazzola 6, De Pieri, Losco 1, Marchionni, Marinello, Moretti (p), Pugliese 3, Rauli 6, Sabbion, Stefanelli 4, Zuin. All. Andrea Reghellin.
Arbitri: Simone-Monitillo

Risultati della 24ª giornata.

Classifica dopo 24 giornate.